La Fondazione Premio Napoli dialoga con le riviste italiane

Giu 22nd, 2020 | Di cciotola | Categoria: Spettacoli e Cultura

La Fondazione Premio Napoli organizza una rassegna su un ciclo di incontri e confronti con le riviste e litblog italiani, ai fini di una riflessione sulla critica e divulgazione letteraria. Il progetto voluto come momento di apertura e dialogo permanente dal presidente della Fondazione Premio Napoli, avv. Domenico Ciruzzi, è curato dalla giurata Chiara Ghidini e dal bookblogger Francesco Morra.

Gli appuntamenti saranno webinar, e quindi esclusivamente online, sugli account social della fondazione, fruibili sia in diretta che in differita e avranno per protagonisti in questa prima fase: Nazione indiana, La balena bianca, Il rifugio dell’Ircocervo, L’indiscreto, minima & moralia, Altri animali e antinomie.

Ogni incontro avrà come protagonista una rivista o blog, con un suo rappresentante di redazione che interloquisce con un esponente della fondazione. Questo primo momento di ascolto partirà giovedì 25 giugno e si concluderà giovedì 16 luglio.

 

“Questa iniziativa – afferma il Presidente della Fondazione Premio Napoli, l’avvocato Domenico Ciruzzi – rappresenta un importante momento di confronto e dialogo con le riviste letterarie che hanno aderito e che svolgono un ruolo essenziale nella divulgazione della critica letteraria. Mi auguro che questo momento rappresenti l’inizio di un’interazione permanente tra le attività della Fondazione, riviste e blog letterari, a sostegno della cultura e della sua diffusione. Un sentito ringraziamento va alla giurata Chiara Ghidini e al bookblogger Francesco Morra per l’impegno profuso nell’organizzazione della rassegna”.

 

Il calendario di questi primi sette appuntamenti:

Giovedì 25 giugno ore 14,00  Nazione Indiana

Interviene Andrea Raos  e dialoga con Chiara Ghidini

Venerdì 26 giugno ora 17,00 La Balena Bianca

Interviene  Giacomo Raccis e dialoga con Ermanno Paccagnini

Giovedì 2 luglio ore 17,00 Il rifugio dell’Ircocervo

Interviene Giuseppe Rizzi e dialoga con  Francesco Morra

Venerdì 3 luglio ore 17,00 L’indiscreto

Interviene  Francesco D’Isa e dialoga con Alfredo Guardiano e Chiara Ghidini

Giovedì 9 luglio ore 16,30  Minima & Moralia

Interviene  Simone Tribuzio e dialoga con  Chiara Ghidini

Sabato 11 luglio ore 10,30 Altri animali

Interviene  Leonardo Ducros  e dialoga con Carmen Petillo

Giovedì 16 luglio ore 15,00 Antinomie

Interviene Andrea  Cortellessa  e dialoga con Domenico Ciruzzi , Ermanno Paccagnini e Alfredo Guardiano

 

LA FONDAZIONE PREMIO NAPOLI

La Fondazione Premio Napoli è un Ente morale, costituito con D.P.R. 5 giugno 1961.
Lo scopo della Fondazione è quello di incoraggiare la produzione culturale italiana e, soprattutto, di favorire la lettura e il dibattito culturale e civile nella città, nella provincia e nell’intera area regionale, disponendole e incoraggiandole, con adeguati strumenti organizzativi, al dialogo con il resto del mondo e, in particolare, con i paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

La Fondazione promuove la ricerca nel campo della letteratura e, in generale, delle scienze umane e sociali e si adopera per la promozione dell’immagine internazionale della città di Napoli e dell’intero territorio Campano.

LA STORIA E LE ATTIVITÀ SOCIAL DEL PREMIO NAPOLI

Nato nel 1954, il Premio Napoli ha insignito prestigiosi autori della storia culturale contemporanea. Costituisce un unicum nel panorama culturale italiano, sia perché, a differenza di altri riconoscimenti promossi da privati, è promosso da una Fondazione costituita da soggetti pubblici (Comune di Napoli, Regione Campania, Città metropolitana, Camera di Commercio), sia perché animato da migliaia di “giudici lettori”.

Per coinvolgere un pubblico sempre più social, la Fondazione ha attivato i canali Facebook (che conta più di 6mila iscritti), Twitter (gli hashtag ufficiali sono #PremioNapoli e #PN19), InstagramTelegramLinkedIn Goodreads, il social network dedicato ai libri. La Fondazione si avvale anche della collaborazione di una vasta rete di bookblogger e booktuber con progetti quali “Blogger leggono il Premio Napoli”.

 

Lascia un commento

Devi essere Autenticato per scrivere un commento