La FIALS Napoli si sorprende dell’incoerenza del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel rammaricarsi per lo sgarbato rifiuto alla legittima richiesta d’incontro ai tavoli istituzionali, quando egli stesso, da lungo tempo, disattende le nostre ripetute richieste d’incontro.

Feb 21st, 2024 | Di cciotola | Categoria: Cronaca di Napoli

Consapevole dei sentimenti di frustrazione e impotenza che pervadono chi viene ignorato sistematicamente, nonostante si adoperi con costanza e impegno affinché i bisogni, le istanze e le aspirazioni di quanti ogni giorno prestano la propria opera al servizio dei cittadini, siano argomenti di confronto e lavoro delle Istituzioni; la FIALS Napoli conferma ancora una volta la sua piena disponibilità al dialogo verso De Luca, affinché gli operatori sanitari da essa rappresentati possano far sentire la loro voce.

 

Avocando a sé la responsabilità della Sanità campana ha reso la sua posizione centrale e decisiva.

 

Un ruolo delicato, quello di De Luca, in cui la FIALS Napoli intende supportarlo, sempre nell’ottica di un dialogo proficuo che dia risposte concrete ai lavoratori e servizi migliori ai cittadini, perché - è bene non dimenticarlo mai - la salute è bene primario, sì, ma è anche risorsa economica di un territorio, che anche per questo aspetto, diventa più o meno attrattivo in termini d’investimento.

Soprattutto con l’incombente spettro dell’autonomia differenziata.

 

Tale deleterio esempio di totale disattenzione viene purtroppo seguito da alcuni direttori generali, ai quali, più e più volte, si è chiesto incontro e riscontro all’indomani di scelte improbe, che hanno penalizzato lavoratori e cittadini e che si potevano evitare se solo fosse stato dato ascolto alle numerose proposte avanzate con chiarezza e metodo dalla FIALS Napoli.

 

La drammatica chiusura dei pronto soccorso è solo l’ultimo, in ordine di tempo, degli effetti nefasti di una gestione autoreferenziale.

Così come assolutamente evitabili devono diventare gli atti di violenza - sempre più gravi – verso gli operatori sanitari.

 

È a loro che la FIALS - Federazione Italiana Autonomie Locali e Sanità -, l’organizzazione sindacale maggiormente rappresentativa del settore Sanitario, tanto a livello nazionale quanto a livello regionale, firmataria del CCNL, dedica impegno, competenze e attenzione quando chiede all’interlocutore istituzionale udienza.

 

Proprio come la politica deve rendere conto ai cittadini della carenza di presidi, mezzi e personale, la FIALS Napoli risponde alle istanze dei suoi iscritti chiedendo per l’ennesima volta al Presidente Vincenzo De Luca un incontro per discutere delle numerose problematiche del settore sanitario e addivenire così a soluzioni concrete e d’immediata realizzazione, certa che dopo il “gran rifiuto” subito non le riserverà lo stesso sprezzante comportamento.


Lascia un commento

Devi essere Autenticato per scrivere un commento